Il blog di Cerro al Lambro e Riozzo

Cerro e Riozzo tutto in un solo blog

Sicurezza: che accade a Cerro?

Posted by wivocerro su marzo 18, 2008

Pochi giorni fa la rapina alla banca di Cerro, ieri una rapina alla cartoleria di Riozzo:

fonte: il cittadino del 18 marzo 2008
Riozzo, punta la pistola sul proprietario e porta via 400 euro dalla tabaccheria
«Riempila». È questo l’ordine che lapidario il rapinatore ha impartito al tabaccaio, dopo avergli lanciato tra le mani una borsa vuota. Ed a sottolineare la perentorietà del comando, una rivoltella ben salda tra le sue mani e puntata alla tempia del commerciante. Che non deve aver avuto alcuna alternativa, nessuna possibilità di reazione davanti all’arma minacciosamente brandita dal rapinatore di turno. Il quale osservava l’incasso onestamente guadagnato in una intera giornata dall’esercente finire in un istante all’interno della sua borsa. A concludere la sequenza quasi cinematografica, la fuga, repentina e rovinosa tra le campagne del sud milano, verso una destinazione che per adesso rimane ignota.Questa volta ad essere svaligiata è stata la tabaccheria “La Rotella” della frazione Riozzo di Cerro al Lambro, in via Libertà. Quando l’orologio rintoccava le diciannove e trenta di sabato scorso, un individuo alto circa un metro e settanta , a volto coperto e di nero vestito, ha fatto ingresso all’interno dell’esercizio pubblico che data l’ora, doveva essere prossimo alla chiusura. Così dopo aver ben calzato il berretto sul capo ed aver sollevato la sciarpa fino al naso in modo da lasciare scoperti solo gli occhi , il malvivente è entrato in azione. Con la pistola in pugno ha zittito ogni possibilità di controreplica da parte di chiunque, dirigendosi deciso verso il titolare. Raggiunto il bancone avrebbe lanciato una grande borsa vuota all’indirizzo del tabaccaio intimandogli di riempirla con i contanti custoditi nel registratore di cassa che, secondo le prime stime, pare ammontassero a non più di quattrocento euro, certamente insufficienti a riempire un intero borsone. Evidentemente le stime dell’improvvido furfante dovevano essere state diverse. Poi, strappata repentinamente la borsa dalle mani del commerciante, si è proiettato verso l’esterno, dove sembra ci fosse un complice ad attenderlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: