Il blog di Cerro al Lambro e Riozzo

Cerro e Riozzo tutto in un solo blog

Individuato il pirata della strada

Posted by wivocerro su maggio 12, 2008

Da il Cittadino del 12 maggio 2008

Cerro L’uomo che ha provocato la morte di Andreina Ferrari cede nell’interrogatorio, il mezzo stava per essere distrutto
Voleva fare demolire l’auto assassina
Alla fine il “pirata della strada” confessa: è un 55enne del Pavese


È un 55enne residente nel Pavese il pirata della strada che ha ucciso Andreina Ferrari. I carabinieri di Melegnano guidati dal luogotenente Francesco Grittani lo hanno scovato venerdì pomeriggio quando, dopo un interrogatorio fiume nella caserma di piazza Volontari del Sangue, l’uomo è crollato confessando l’investimento e la successiva fuga. M. S., queste le sue iniziali, è stato denunciato per omicidio colposo ed omissione di soccorso. La tragica vicenda risale a martedì sera quando Andreina Ferrari, 68enne residente a Cerro al Lambro, è stata travolta da una macchina mentre stava attraversando la provinciale Santangiolina.La donna è morta sul colpo, mentre la persona alla guida dell’auto è fuggita in direzione di Melegnano. Sin da subito, i carabinieri di Melegnano hanno iniziato una vera e propria caccia all’uomo per dare un volto e un’identità al pirata della strada. La svolta nelle indagini è scattata nel primo pomeriggio di venerdì, quando i militari stavano controllando le carrozzerie del territorio alla ricerca di una Ford Fiesta blu immatricolata nel 1996, modello di auto alla cui guida il “pirata” aveva travolto la 68enne e che era uscita parecchio malconcia dallo schianto. Ebbene, giunti all’ennesima carrozzeria in un paese nel cuore del Sudmilano, i militari hanno notato una Fiesta blu vecchio modello, che era completamente ammaccata nella parte anteriore destra.La vettura era già priva del numero di targa e pronta per essere demolita di lì a poche ore, ma naturalmente i carabinieri hanno bloccato tutto. Perché la macchina assomigliava in tutto e per tutto a quella che stavano cercando da un paio di giorni. I militari dell’Arma hanno rintracciato il proprietario della Ford, un 55enne residente in un paese del Pavese al confine con il Sudmilano, che è stato prima raggiunto nella propria abitazione e quindi trasferito nella caserma melegnanese di piazza Volontari del Sangue. Ma anche la Fiesta è stata immediatamente sequestrata e condotta a Melegnano. Una volta in caserma, pare che in un primo tempo il 55enne abbia respinto ogni tipo di addebito. Ma poi, davanti alle domande sempre più incalzanti degli inquirenti, sentendosi ormai braccato, ha confessato di aver travolto la donna e di essere fuggito. I particolari dell’interrogatorio fiume, durato sino alla tarda serata di venerdì, sono comunque coperti dal segreto istruttorio.Ma una cosa sembra certa. Se la macchina fosse stata demolita, quasi certamente il “pirata” l’avrebbe fatta franca, dal momento che gli inquirenti non avrebbero avuto ulteriori elementi a suo carico. Le indagini sono proseguite per tutta la nottata tra venerdì e sabato, con gli investigatori impegnati a completare le verifiche necessarie in casi del genere. Alla fine, l’uomo è stato denunciato per omicidio colposo e omissione di soccorso, ma è rimasto a piede libero. Nel frattempo, sabato pomeriggio l’intera comunità di Cerro al Lambro ha reso l’ultimo saluto ad Andreina Ferrari, vittima incolpevole di un momento di follia. Stefano Cornalba

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: