Il blog di Cerro al Lambro e Riozzo

Cerro e Riozzo tutto in un solo blog

Raso al suolo lo storico Palazzo Visconti a Riozzo

Da Il Cittadino del 8 aprile 2008
Cerro Abbattuto un palazzo d’epoca a Riozzo, ma il presidente della Pro loco territoriale è scettico. Il sindaco Dario Signorini chiarisce: «Non c’erano alternative». Ma andiamo con ordine. Nei giorni scorsi è stato abbattuta una cascina a corte nei pressi del centro sportivo di Riozzo, frazione di Cerro al Lambro, che sarà sostituta da un complesso residenziale. «Non voglio aprire polemiche, anche perchè non conosco a fondo la vicenda – premette Kisito Prinelli, presidente della Pro loco di Cerro -. Ma la decisione di abbattere il palazzo più antico di Riozzo in modo tanto repentino non mi trova d’accordo. Stiamo infatti parlando di una struttura che compariva nelle mappe catastali di Cerro dal lontano 1.500, era stata la residenza estiva dei Visconti, presentava ai soffitti decorazioni risalenti al 1.700 simili a quelle della tanto celebrata Rocca Brivio di San Giuliano. Ma non sarebbe stato proprio possibile – si chiede quindi Prinelli, restauratore di antichità apprezzato nell’intero Sudmilano – recuperarla in qualche modo senza abbatterla completamente?». Dopodiché, il presidente della Pro loco amplia il suo ragionamento: «Perché – sono le sue parole – il rischio è quello di trasformare Riozzo in un quartiere esclusivamente residenziale, senza alcun monumento che ne ricordi in qualche modo il passato». Sulla vicenda prende posizione Dario Signorini, primo cittadino di Cerro al Lambro: «Certo, si trattava di un palazzo di pregio – spiega il sindaco -, ma è pur vero che i soffitti erano ormai marci ed inutilizzabili, come ho avuto modo di constatare io stesso durante un sopralluogo all’interno della struttura, che peraltro già da tempo si trovava in condizioni igieniche pressoché deficitarie. Basti pensare che l’ultima residente era stata costretta a lasciare il palazzo dopo essere stata morsicata da alcuni topi. Insomma – ribadisce il sindaco -, ritengo che all’abbattimento non ci fossero alternative credibili». Ma il primo cittadino di Cerro coglie anche l’occasione per tratteggiare il futuro della zona: «Il palazzo abbattuto sarà sostituito con un complesso residenziale – conferma Signorini -, che comunque manterrà le strutture di pregio della vecchia cascina a corte, a cui non a caso si rifarà nella forma. I costruttori, poi, dovranno riportare in luce la scala interna e la torretta, che erano gli elementi di maggior pregio del palazzo. Il complesso residenziale sarà infine denominato “Torretta”, come gli abitanti di Riozzo erano soliti chiamare la cascina a corte».Stefano Cornalba

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: